,

Fiat Chrysler: niente Spin-off di Alfa Romeo e Maserati, parola di Sergio Marchionne

Fiat Chrysler
Fiat Chrysler

Interessanti dichiarazioni quest’oggi da parte del numero uno di Fiat Chrysler Automobiles, l’amministratore delegato Sergio Marchionne. Il CEO di FCA, nel corso della conferenza stampa di presentazione delle novità che il gruppo italo americano mostrerà al Salone auto di Detroit, ha affrontato varie questioni. Una delle più importanti indubbiamente è quella che riguarda le voci del presunto Spin-off di Alfa Romeo e Maserati che sarebbe stato alla base dell’ottimismo da parte di numerosi analisti sul futuro del gruppo italo americano. Il Boss di Fiat Chrysler ha voluto una volta per tutte fare chiarezza sulla questione.

Fiat Chrysler: Niente cessione per Alfa Romeo e Maserati, qualche chance per Magneti Marelli

Sergio Marchionne ha dunque affermato con una certa sicurezza che all’orizzonte non è previsto nessuno spin-off di Maserati o Alfa Romeo da parte di Fiat Chrysler Automobiles. Commentando queste voci, Marchionne ha detto ‘C’è un limite a tutto’. Insomma queste due cessioni per FCA sono davvero irrealizzabili, secondo quanto ha raccontato quest’oggi il numero uno del settimo gruppo automobilistico al mondo. Qualche spiraglio in più è trapelato dalle parole di Sergio Marchionne per quanto concerne Magneti Marelli. L’azienda italiana controllata da FCA già da qualche mese è oggetto di numerose voci, secondo cui questa potrebbe essere sacrificata da Marchionne per ridurre drasticamente il debito del suo gruppo.

Leggi anche: Maserati Levante: arriva in Australia, già 200 ordini in poche ore

Fiat Chrysler
Fiat Chryslerfiat Chrysler: nessuno spin-off di Alfa Romeo e Maserati, parola di Sergio Marchionne

Leggi anche: Fiat Chrysler: 3 nuove Jeep saranno prodotte in USA, si prevedono 2.000 posti di lavoro

Per Marchionne, Magneti Marelli non sarebbe essenziale per Fiat Chrysler

Il numero uno di Fiat Chrysler Automobiles parlando con i giornalisti ha detto parole eloquenti per quanto riguarda Magneti Marelli. Parole che fanno presagire come una cessione sia possibile. Marchionne ha detto parlando di Magneti Marelli che occorre chiedersi se realmente sia indispensabile per il suo gruppo. La riposta che il CEO da a se stesso è no. Insomma a differenza di Maserati e Alfa Romeo, Magneti Marelli viene considerata dal boss di FCA come non essenziale e dunque sacrificabile. E’ possibile quindi che le trattative che nei mesi scorsi sono state attribuite a Fiat Chrysler per la cessione di questa azienda a Samsung non siano state dunque voci infondate.

Quella trattativa con il colosso sudcoreano dell’elettronica di consumo sembra essere definitivamente tramontato, ma questo ovviamente non esclude che un domani Magneti Marelli possa essere ceduta riuscendo così a garantire una riduzione corposa del grande indebitamento che in questo momento caratterizza il gruppo di Sergio Marchionne. 

Lascia un commento

Loading…

Alfa Romeo Giulia Sportwagon

Alfa Romeo Giulia Sportwagon: Sergio Marchionne ha ancora dubbi

Sergio Marchionne Ginevra

Sergio Marchionne ottimista sul futuro di FCA, a fine 2018 il Ceo esce di scena