,

Marchionne passa alla cassa per 10,8 milioni

Marchionne passa alla cassa per 10,7 milioni

Sergio Marchionne quando c’è da fare profitto non si tira indietro e sfruttando l’effetto Ferrari passa alla cassa.

L’amministratore delegato di FCA e neo presidente della Ferrari, ha accumulato in portafoglio una plusvalenza pari a 10,8 milioni di euro esercitando 6,25 milioni di stock option sulle azioni delle società Fca e Cnh.

È quanto risulta dai comunicati verso l’Afm, ovvero la Consob olandese, dove hanno le rispettive sedi FCA e Cnh. È quanto diffuso da Bloomberg.
Il pacchetto di azioni è stato venduto nei giorni 30 e 31 ottobre, ovvero subito dopo lannuncio dello scorporo della Ferrari dalla Fca.

Marchionne ha pertanto esercitato 6,25 milioni di opzioni, ognuna delle quali gli attribuiva il diritto a sottoscrivere un’azione FCA e un’azione Cnh Industrial al prezzo totale di 13,37 euro.

Una volta comprati i titoli al prezzo indicato, per un investimento totale di 83,5 milioni di euro, Sergio Marchionne li ha poi venduti sul mercato tra il 30 e il 31 ottobre, incassando complesivamente 94,3 milioni di euro.

Ricordiamo che in quel preciso momento le azioni FCA erano salite vertiginosamente ed in poco tempo hanno guadagnato oltre il 13% dopo l’annuncio, lo scorso 29 ottobre, dello scorporo dalla Fca e della quotazione della Ferrari nel 2015.

Si tratta di una stock option assegnata al manager nel lontano 2006 e che scadeva proprio ieri 3 novembre. Da sottolineare che pochi giorni prima, l’esercizio dell’opzione non avrebbe permesso a Sergio Marchionne di realizzare alcuna plusvalenza.

Lascia un commento

Loading…

Termini Imerese operai cassa integrazione chiusura

Termini Imerese, pericolo chiusura definitiva per gli operai

Alfa Romeo Giulietta Sprint

Alfa Romeo Giulietta Sprint, arrivano i primi giudizi