,

Alfa Romeo, quali modelli sfrutteranno il nuovo motore di derivazione Ferrari?

Alfa Romeo motore ferrari

L’annuncio da parte di FCA della realizzazione di due nuovi motori sviluppati specificamente per Alfa Romeo nello stabilimento di Termoli ci ha permesso, finalmente, di poter analizzare le prime informazioni ufficiali sul futuro dei nuovi modelli del marchio italiano. Come annunciato da Marchionne, amministratore delegato di FCA, a Termoli saranno realizzati due nuovi propulsori, un quattro cilindri benzina di potenza elevata ed un interessantissimo “sei  cilindri di derivazione Ferrari, anch’esso sviluppato appositamente per l’Alfa“. Su questa seconda unità, inutile negarlo, tutti gli Alfisti e gli appassionati del mondo delle quattro ruote si stanno interrogando oramai da giorni. Per ora, infatti, non conosciamo ancora quali saranno i modelli Alfa Romeo su cui verrà installato questo nuovo motore di derivazione Ferrari che rappresenterà, con ogni probabilità, il fiore all’occhiello di diversi modelli che arricchiranno il piano di rilancio di Alfa Romeo nel corso dei prossimi anni.

Alfa Romeo Giulia

Come sappiamo, il prossimo 24 di giugno Alfa Romeo svelerà, in anteprima mondiale, la nuova berlina di segmento D, l’Alfa Romeo Giulia, che, senza dubbio, è la prima indiziata per il debutto del nuovo motore sei cilindri di derivazione Ferrari. Probabilmente, infatti, questa unità sarà riservata per una versione ad alte prestazioni della Giulia, magari una nuova Giulia GTA o Quadrifoglio Verde. La nuova berlina, che ricordiamo non ha ancora un nome definitivo, presenterà una gamma piuttosto vasta incentrata soprattutto sul nuovo quattro cilindri a benzina che si realizzerà a Termoli e su diverse unità turbo diesel. Alfa Romeo Giulia

Anche il nuovo SUV di Alfa Romeo, che si basa su di una piattaforma comune con la Giulia (la piattaforma a trazione posteriore Giorgio), potrebbe puntare sul nuovo sei cilindri. Il SUV infatti avrà una marcata connotazione sportiva a differenza di molti concorrenti e, quindi, questo propulsore potrebbe attirare moltissimi clienti interessati ad un SUV in grado di mettere in mostra prestazioni di notevolissimo livello.Alfa Romeo SUV

Dal 2016 l 2018, il piano industriale di Alfa Romeo prevede il debutto di diversi nuovi modelli che affiancheranno la Giulia ed il SUV, che debutterà ad inizio del prossimo anno. La nuova compatta, erede della Giulietta, ad esempio, potrebbe presentare il V6 di derivazione Ferrari in una versione Quadrifoglio Verde. Questo nuovo motore dovrebbe far parte anche della gamma della nuova ammiraglia di Alfa Romeo che andrà ad occupare, entro il 2018, il segmento E del mercato. Questa vettura dovrebbe poter contare su motorizzazioni molto potenti ma il tempo che ci separa dal suo debutto è ancora troppo lontano per poter avanzare delle ipotesi concrete. Discorso simile per il secondo SUV, di dimensioni maggiori rispetto al primo SUV su base Giulia che debutterà ad inizio 2016. Per ora, in ogni caso, non ci resta che attendere il rilascio di nuove informazioni sulla questione. L’appuntamento è fissato per il mese di giugno quando, in occasione della presentazione ufficiale della nuova berlina, Alfa Romeo potrebbe rivelare sicuramente nuovi dettagli sui suoi nuovi modelli in arrivo nei prossimi anni.

 

Lascia un commento

Loading…

Marchionne visita Google, Apple e Tesla

Sergio Marchionne, storia di un grande successo

Trofeo maserati

Maserati Trofeo 2015: comincia la sfida tra le supercar